Un progetto della Fondazione Telecom Italia e del Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale, incontro con Chiara Visentin
A cura dell’Ordine Architetti di Bologna, a chiusura della rassegna “Dialoghi di architettura moderna” / Modern Corner itinerante 2013.

Il paesaggio artificiale della Pianura Padana è il risultato evolutivo di molti elementi che insieme hanno contribuito alla sua formazione: l’acqua, il suolo, l’agricoltura, gli impianti di bonifica idraulica, l’azione quotidiana dell’uomo. Se lo guardiamo “dall’alto” lo comprendiamo come una mappa non solo reale ma anche culturale, un unicum composto da molte identità. Il recente progetto è un itinerario di conoscenza che ci aiuta a capire questa trama artificiale di acque.