skip to Main Content

CASACQUA

Patricia Urquiola

Water Design 2015 – Castello Sforzesco di Milano

In collaborazione con: Agape, Boffi, De Padova, Forme d’Acqua, Gaggenau, Mutina, Oikos – Colore e materia per l’architettura, Reggiani.
Partner Tecnici: Geberit, Green Italia Network, Kartell, Woodn.

Patricia Urquiola propone un’installazione che sottolinea l’importanza della sostenibilità dell’utilizzo dell’acqua attraverso un intreccio di tubi e circuiti, sviluppati all’interno degli ambienti, che vanno ad accrescere la consapevolezza dell’impatto che le azioni del quotidiano hanno sull’ambiente. Patricia lavora sui due ambienti domestici che prevedono un maggiore utilizzo di acqua, la cucina e il bagno, creando un circuito che mostra come venga prima utilizzata e poi bonificata.
Questo meccanismo viene evidenziato da due silos, uno raccoglie l’acqua potabile, immessa dall’acquedotto e utilizzata nelle aree domestiche e, l’altro, contiene l’acqua da depurare, dopo essere stata utilizzata. Le acque reflue domestiche vengono poi depurate attraverso un meccanismo naturale, la fitodepurazione, che sfrutta le piante per creare un habitat idoneo alla crescita della flora batterica, protagonista delle depurazione biologica. In questo caso l’acqua pulita e depurata entra nel circuito a partire dal giardino centrale e, dopo essere stata utilizzata, viene restituita per essere fitodepurata e recuperata per altri usi. Nel progetto di Patricia Urquiola cascate e nebulizzazioni rappresentano il quotidiano uso dell’acqua, creando un piacevole gioco tra gli arredi e le ambientazioni domestiche.

Back To Top