skip to Main Content

MANUFACTUM

Fress

Virtual Design Variations

QUESTI PEZZI SONO IL RISULTATO DELLA COLLABORAZIONE TRA I DESIGNER E GLI ESPERTI ARTIGIANI E I TECNICI DELLA FONDAZIONE RICARDO ESPIRITO SANTO SILVA, CON PARTICOLARE ATTENZIONE ALLA REINTERPRETAZIONE DI TECNICHE TRADIZIONALI DELLA FABBRICAZIONE PORTOGHESE PER REALIZZARE PEZZI CONTEMPORANEI ATTRAVERSO LA RICERCA, L’INNOVAZIONE E LO SCAMBIO DI CONOSCENZE.

In collaborazione con: Filipe Alarcao, Emmanuel Babled, Sam Baron, Marre Moerel, Passa Ao Futuro, Marco Sousa Santos.

L’eccellenza della produzione e del savoir-faire realizzate attraverso le tecniche tradizionali consente di promuovere l’eredità storica e immateriale del patrimonio culturale portoghese delle arti e dei mestieri e nobilita la missione della Fondazione Ricardo do Espírito Santo Silva come luogo per la creazione artistica e la trasmissione del sapere attraverso le generazioni. Oggi è strategicamente necessario continuare a intrecciare le tecniche e i materiali della tradizione con l’innovazione artistica contemporanea, creando e reinventando nuovi oggetti e nuovi concept decorativi, contribuendo alla promozione, al dialogo e al collegamento tra artigiani, artisti e designer. Gli oggetti qui presentati sono il risultato di questo fruttuoso dialogo e delle sfide alla produzione tradizionale.

Da Filipe Alarcão, una collezione di pezzi ispirati ai tradizionali modelli di mobili portoghesi la cui tradizione viene qui reinventata: una scrivania e una sedia, un mobile sollevato da terra e una cassettiera. Emmanuel Babled, Marre Moerel, Marco Sousa Santos e Sam Baron, hanno invece realizzato dei pezzi per le residenze Reimagine Decorative Arts in collaborazione con Passa ao Futuro. Si tratta di un progetto residenziale che mette in contatto designer affermati a livello nazionale e internazionale per collaborare con gli artigiani e i tecnici FRESS, al fine di reinterpretare le tecniche di fabbricazione tradizionali realizzando pezzi contemporanei attraverso la ricerca e lo scambio di conoscenze.

Tutti i progetti sono stati guidati e ispirati dalla capacità del saper fare dimostrate durante i workshop, dagli archivi FRESS, dalla collezione del Museo e dalle ricerche delle fonti del patrimonio culturale portoghese. Tra queste sono stati soprattutto di ispirazione, per lo sviluppo dei pezzi durante i workshop, l’uso dei materiali naturali come il legno, il cuoio e i metalli.

Questa strategia mira a sviluppare un concept creativo e artistico innovativo orientato verso un nuovo gusto, un approccio contemporaneo fondamentale per dare valore alla nostra produzione.

Realizzazione e Produzione: Fundação Ricardo do Espírito Santo Silva

In collaborazione con: Passa ao Futuro

fress

CONTADOR / CABINET
Filipe Alarcão

Il Contador è in qualche modo il risultato di attente osservazioni sulle particolari caratteristiche di FRESS, cercando di riunire in questo pezzo diverse competenze tecniche peculiari di questa istituzione, nonché il risultato di una riflessione sulle tipologie di mobili che vengono prodotti. Questo oggetto incorpora una serie di elementi e tecniche che sono presenti in molti pezzi prodotti da FRESS nel tempo – lavorazione del legno, intaglio, intarsio, lavorazione dei metalli – così come l’uso di piccoli e intelligenti dispositivi meccanici che consentono l’inserimento di meccanismi di movimento, occultamento e chiusura. Il design di questo oggetto consiste quindi nella creazione di un armadio, di uso non specifico, chiuso da un sistema di porte completamente pieghevoli. Montato su un sistema di bordi metallici con perni rotanti, questo sistema consente di “vestire” i mobili con due diverse decorazioni, permettendo così di cambiare completamente il suo aspetto visivo. Per caratterizzare questo effetto double face, è stato scelto il design di due decorazioni distinte: una decorazione geometrica molto minimalista e una decorazione più figurativa che recupera un motivo floreale intagliato, trovato in altri pezzi della Fondazione.

fress

BEVERLY
Emmanuel Babled con Pedro Doria e David Cruz

Beverly nasce dalla collaborazione con la fondazione portoghese FRESS, che valorizza e promuove le arti decorative e l’artigianato portoghesi. Realizzato a mano con legni diversi, tra cui il rovere scuro fumé, il noce, lo zebrano e il palissandro, questo cassettone organico presenta un design caratterizzato dalla superficie intagliata a mano e fa percepire la presenza di un mistero da risolvere. Il cassettone non ha un davanti o un dietro, né aperture né maniglie visibili, né superfici piane: un invito a scoprire e sperimentare la sua forma. Il mistero verrà risolto, scoprendo un vano portaoggetti nascosto dietro due ante del mobile. Le due piastre in rame lucido sui lati creano un’illusione di spazio, profondità e infinito. Quattro belle gambe in rame conferiscono a questo mobile un aspetto fresco ed elegante. BEVERLY è disponibile in diverse forme, dimensioni e finiture.

fress

FEUILLADE
Sam Baron con António Almeida e Clara Sales

La collezione è composta da 3 pezzi, una lampada da parete, una lampada da terra (esiste anche una versione da soffitto) e uno specchio. Tutti i pezzi si basano sul contrasto tra una struttura minimale e la decorazione, avendo come mero riferimento le lanterne realizzate nel workshop di lavorazione della latta. Sam ha rielaborato la stessa ricetta delle lanterne tradizionali in un modo molto contemporaneo e con una sottile interazione con la sorgente luminosa. Da un semplice volume questi tradizionali oggetti di luce diventano molto d’effetto, grazie alle diverse tipologie e quantità di foglie che vengono applicate su di essi. La ricchezza e la diversità delle bellissime forme e modelli di foglie della collezione FRESS sono stati usati come pattern per creare delle ombre quando gli oggetti luminosi sono illuminati. La foglia d’oro viene quindi applicata sull’intero pezzo per dare uniformità sia alla struttura che alla parte ornamentale, dando loro una forte presenza nella casa in cui saranno inseriti. Questo final touch è anche un modo per evidenziare e arricchire un materiale umile come la latta tagliata che senza l’accuratezza e l’attenzione della lavorazione manuale non raggiungerebbero mai uno stato “quasi glamour”.

fress

LA GRAÇA
Marre Moerel con Miguel Alonso

Una scultura sospesa nello spazio, un oggetto con una forte identità al di là della sua funzione. La Graca è ispirato all’enorme candeliere in legno intagliato nella chiesa Graca di Lisbona. L’idea è stata quella di prendere un singolo dettaglio degli immacolati candelabri perfettamente scolpiti con lo scopo di celebrare la tecnica e la qualità artigianale della scultura, ma nello stesso tempo si rivolge alla religione e alla repressione della vecchia gerarchia della politica attraverso un progetto minimalista contemporaneo. Far brillare una luce su un bellissimo prodotto artigianale, illuminando ed evidenziando dall’interno con una semplice e sottile illuminazione, unendo tecniche antiche con le nuove tecnologie LED.

fress

CAMA DE ÓPIO – LETTO OPIUM
Marco Sousa Santos con Teresa Romão e Beatriz Canha

La Cama de òpio è un elegia della contemplazione. Come rappresentazione di un letto, pur senza apparire confortevole, trasferisce attraverso la curva morbida della superficie l’ergonomia necessaria per un letto “contemplativo”. Con o senza l’uso di stimoli artificiali, nella Cama de òpio dimentichiamo i nostri corpi e il “paradiso” si nutre della nostra spiritualità. Realizzato con una struttura in ferro laccato in metallo e strisce intrecciate in pelle stampata a mano.

Back To Top