NL8

The Litta Variations / Opus 5 – News #8/2019 – Jaipur Rugs, AlvinT, Babled Design, Atelier de Troupe, Kawashima Selkon Textiles

The Litta Variations / Opus 5
9 – 14 Aprile 2019

Avventurandosi tra le installazioni, si incontra l’azienda indiana di tappeti annodati a mano Jaipur Rugs, che insieme al designer Matteo Cibic, conduce gli spettatori in un viaggio eclettico e sperimentale. Verrà esposta una collezione di tappeti interamente realizzati a mano, ispirati al viaggio del designer in Rajastan. Cibic dà vita alla collezione combinando insieme il proprio immaginario e le peculiarità architettoniche e cromatiche della città e lavorando a stretto contatto con un pittore locale.

Jaipur-Rugs

JAIPUR RUGS | Jaipur Wunderkammer by Matteo Cibic

Nel passaggio tra il cortile e la salita al Piano Nobile, AlvinT presenta i suoi ultimi lavori con l’intento di mostrare il lato esotico e contemporaneo del rattan. L’interessante relazione tra i pezzi e l’ambiente punta a suggerire un nuovo capitolo per il rattan usato in modo contemporaneo. I pezzi sono completamente realizzati a mano e progettati da Alvin Tjitrowirjo che utilizza il Karuun rattan, garantendo maggior resistenza ai prodotti e conferendo loro un sorprendente fascino estetico.

alvinT

ALVINT | Bhuana Lounge by Alvin Tjitrowirjo

Il nuovo progetto ideato da Babled Design si focalizza sui materiali, sui processi e sugli ambienti sociali, promuovendo progetti di design sostenibile alternativi alla produzione di massa. Unendo patrimonio artigiano e tecnologie digitali l’installazione è un’anticipazione della futura piattaforma primematter.net. L’installazione di Emmanuel Babled si ispira allo Scalone d’Onore: le Edizioni presentate in questa occasione sono i primi progetti introdotti sulla piattaforma, nuove Edizioni e alcune variazioni di pezzi iconici di Emmanuel Babled.

babled

BABLED EDITIONS | BABLED Easy Chair by OFFECCT

Atelier de Troupe si tuffa nella Hollywood neo-noir degli anni settanta. Gabriel Araham, ex scenografo, immagina le sedute e luci ispirate a “The Long Goodbye” di Robert Altman. Forme tubolari cromate rivestite in pelle e fuse con vetro creano una collezione cinematografica e misteriosa.

Atelier_Troupe2

ATELIER DE TROUPE | L.A. Noir by Atelier De Troupe

Da un distretto di Kyoto, Kawashima Selkon Textiles è da centosettantasei anni un rinomato produttore tessile. Specializzato in fusciacche per kimono (obi), tendaggi per festival tradizionali giapponesi, sipari per teatri e tessuti per la decorazione d’interni di hotel ed edifici pubblici, combinano tecniche tradizionali molto specifiche e tecnologie avanzate. Per la prima volta alla Milano Design Week e nelle stanze di Palazzo Litta, verrà esposto uno dei design più simbolici della scuola Rimpa: Hyakka, che in giapponese significa cento fiori, è un motivo ideato dal pittore e designer Kamisaka Sekka declinato su vari materiali e tessuti all’interno di una sorprendente installazione nata dalla riflessione su Arte e Industria.

kawashima1

KAWASHIMA SELKON TEXTILES | Hyakka Karanishiki by Kamisaka Sekka