skip to Main Content

TIMELESS.THONET

Thonet

Virtual Design Variations

FERMARSI E RIFLETTERE SULLA QUALITÀ DEL SAPER FARE AL DI SOPRA DELLE MODE DEL MOMENTO: QUESTO È IL CONCETTO TIMELESS.THONET.

“La collaborazione con Thonet è parte della storia dello Studio Irvine, una collaborazione in continuità con le nostre mutue visioni: progettare oggetti senza tempo.

Thonet fa parte di tutti noi. Personalmente sono cresciuta a Napoli circondata dalla sedia n°14 e ricordo che James Irvine, mio marito e fondatore dello studio, aveva vissuto la stessa esperienza a Londra, qualche anno prima di me. Due mondi diversi ma uniti da una sedia sovrana. (Da bambini l’accortezza era di non dovere mettere le ginocchia sulla paglia di Vienna, ma ogni tanto si doveva ripararla portandola dal nostro artigiano di fiducia alle pendici del Vesuvio). Mi piace ricordare che intorno alle sedie Thonet si sia sempre creato un indotto di artigiani professionisti che ancora oggi riconosce la qualità di questo prodotto senza tempo e sa come rendere sempre nuova una sedia prolungando pressoché all’infinito la sua durata.

Penso che il lavoro del designer non si esaurisca con il progetto del prodotto ma continua nel processo di una comunicazione che sia in linea con i bisogni del contemporaneo. Nel corso di question anni con Thonet abbiamo lavorato su come rendere attuale il tipo di comunicazione e produzione connessa al prodotto, creando una partnership tra Thonet e Muji nella reinterpretazione della sedia n°14. Attualmente stiamo sperimentando come rendere contemporanei dei prodotti archetipici del passato e come allargare la possibilità d’uso del divano S5000, parte del catalogo Thonet da più di dieci anni. L’obiettivo è sempre lavorare sull’essenza del prodotto per integrarlo con lo spazio circostante.

Oggi più di ieri, il concetto Timeless.Thonet riflette i valori di un’azienda storica, ricordando i significati della parola durabilità, originalità e know how in un pensiero di pura economia etica”.

art direction Marialaura Rossiello, Studio Irvine

thonet

Togetherness: la nuova sedia imbottita 520 di Marco Dessí è sinonimo di eleganza contemporanea, socialità e comunicazione.

Da 200 anni le bellissime sedute senza tempo di Thonet simboleggiano il piacere di ritrovarsi, sedersi insieme e celebrare le gioie della vita. Marco Dessí, designer con studio a Vienna, ha creato la moderna sedia imbottita 520 ispirandosi al concept del Café Thonet e reinterpretandolo in chiave contemporanea. Le numerose varianti rendono questa sedia perfetta non soltanto per il tavolo da pranzo: il confort straordinario si unisce alla leggerezza anche visiva della seduta, mentre l’eleganza richiama la cultura e la storia delle classiche sedie Thonet in legno curvato. Nel progetto di Dessí le superfici della seduta e dello schienale, libere fra gli elementi in legno curvato, sono riempite con una confortevole imbottitura. La costruzione semplice e intelligente consente di realizzare diverse varianti con e senza braccioli. Le possibili combinazioni con un’ampia gamma di materiali diversi consentono un vasto impiego di questa collezione di sedute che spazia dal sophisticated dining all’executive meeting.

La nuova collezione di poltrone imbottite 520 riconduce al modello del portafoglio prodotti Thonet preferito da Dessí e che, da sempre, è la seduta più amata da molti architetti: la sedia in legno curvato 209. “Per la 520 ho studiato i classici di Thonet. Lo schienale che si unisce con le gambe posteriori a formare un’unità è l’icona che contraddistingue il marchio Thonet. Tutto il nostro approccio si basa, essenzialmente, su questo dettaglio.” Nel progetto del designer il caratteristico elemento in legno di faggio curvato è stato inserito come elemento statico, mentre il telaio inferiore è stato abilmente realizzato in posizione leggermente ribassata a creare una sorta di maniglia che facilita la presa e il sollevamento del mobile. Per la 520, Dessí ha disegnato due schienali, con braccioli (520 PF) e senza braccioli (520 P). “È un’idea economica moderna che segue il concetto di modularità sviluppato da Thonet più di 150 anni fa.” La possibilità di scegliere e di combinare fra loro diverse superfici in legno e rivestimenti consente di personalizzare la 520 a proprio piacimento adattando questo modello di seduta a una grande varietà di setting: dalla ristorazione di alto livello alla sala da pranzo o al tavolo da riunione.

L’innovativo processo di curvatura del legno massello messo a punto da Michael Thonet a metà del 19° secolo e che è alla base del linguaggio formale tipico dell’azienda di Frankenberg ha molto influenzato il designer durante l’ideazione della seduta: “Vedere che le sedie Thonet della prima ora sono ancora utilizzate, dimostra quanto questo processo sia robusto, duraturo e sempre attuale”, spiega Dessí per il quale l’eredità dello storico marchio produttore di mobili prova “che la qualità sopravvive al tempo e può garantire l’esistenza di un’azienda anche a distanza di 200 anni”.

THONET

Thonet è uno dei fabbricanti di mobili più antichi al mondo. L’impresa di proprietà della famiglia Thonet produce arredi di squisita fattura per interni privati e spazi collettivi sin dal 1819. Il coraggio di osare con proposte sempre nuove, tecnologie d’avanguardia e un design fuori dal comune, restando però saldamente radicato nella ricca tradizione aziendale, ha raso noto Thonet in tutto il mondo. Tutte le attività aziendali sono accumunate dalla ricerca dell’armonia fra l’elemento formale, funzionale ed estetico.

Nel 1859 Michael Thonet, fondatore dell’impresa, avvia per la prima volta la fabbricazione su scala industriale dei mobili avvalendosi dell’inedita tecnica di curvatura del legno di faggio massello per realizzare la sedia n° 14, che sarà poi nota l’iconica “sedia da caffè”. A questo materiale si affianca, come seconda costante nella gamma di modelli di casa Thonet, il tubolare d’acciaio. Negli anni Trenta, l’azienda è il maggiore produttore al mondo di questo genere di mobili del tutto nuovo all’epoca, ideati da famosi esponenti del Bauhaus, come Mart Stam, Mies van der Rohe e Marcel Breuer. Assieme ai primi mobili in legno curvato di Thonet, i classici in tubolare d’acciaio sono considerati oggi pietre miliari nella storia del design.

Thonet amplia costantemente la propria collezione, rivisitando i classici in tubolare d’acciaio e legno curvato declinati in numerose varianti e edizioni, e includendo nuovi modelli scaturiti dalla collaborazione con designer di fama nazionale e internazionale. Inoltre, alcuni dei più recenti mobili sono frutto della creatività del Design Team di casa Thonet.

Vi invitiamo a visitarci a Frankenberg. Qui troverete i nostri showroom, nei quali sono esposti mobili per l’arredamento di ambienti privati e di lavoro, il nostro outlet e il museo Thonet. Non solo, ma avrete anche l’opportunità di scoprire la nostra pittoresca cittadina nei pressi di Winterberg, nel nord dell’Assia.

Back To Top