skip to Main Content
[rev_slider alias="slider_dv2020"]

IL PROGETTO A CURA DI MOSCAPARTNERS DIVENTA DIGITALE CON IL NUOVO FORMAT VIRTUAL DESIGN VARIATIONS, DISPONIBILE SULLE PIATTAFORME DESIGNVARIATIONS.IT E FUORISALONE.IT.

Dal 15 al 21 giugno 2020, il mondo del design si riunisce in un’inedita Milano Design Week digitale. I curatori di Design Variations MoscaPartners presentano sulle piattaforme online designvariationsvirtual.it e fuorisalone.it i progetti Virtual Design Variations e Focus Portugal.

L’esposizione digitale collettiva nasce dalla volontà di promuovere e diffondere la cultura del progetto in una veste fruibile a livello internazionale, con un ricco palinsesto di attività che coinvolge aziende, istituzioni e designer. “Un’opportunità di interazione maggiore con il pubblico, per comunicare prima, durante e dopo l’evento, per avere uno strumento interattivo e più inclusivo” spiega Caterina Mosca di MoscaPartners.

Virtual Design Variations si pone come un ponte verso il 2021, offrendo un palcoscenico virtuale per presentare al pubblico concept, prodotti, innovazione di materiali, ricerche e workshop.
La sezione Focus Portugal indaga l’attualità del design portoghese, presentando i progetti più recenti di designer emergenti e affermati professionisti attraverso un percorso di video, racconti e immagini. L’approfondimento è un omaggio alla vivace realtà culturale del paese e al duo di progettisti Manuel e Francisco Aires Mateus, la cui installazione – anticipata online – sarà protagonista dell’edizione 2021.

Le aziende partecipanti al Virtual Design Variations sono: Aritco, Babled Design, De Castelli, Edelgrund, Ethimo, Jaipur Rugs, Korea Craft and Design Foundation, Dejana Kabiljo, Kawashima Selkon Textiles, Scuola del Design – Politecnico di Milano, Living Divani, School of Design East China Normal University, Supermama, Thonet, XL EXTRALIGHT®.

Protagonisti della sezione Focus Portugal: Filipe Alarcão, Mircea Anghel, Branca Lisboa, Can Ran Arquitectura (Catarina e Rita Almada Negreiros), Emmanuel Babled, Loulé Criativo (Henrique Ralheta), Ricardo do Espirito Santo Silva Foundation (FRESS) in collaborazione con Passa Ao Futuro, MOR Design (Pedro Sottomayor), Marco Sousa Santos, Stork, Maria Ana Vasco Costa.

Durante il lockdown del 2020 abbiamo chiesto ad architetti, designer e amici che hanno contribuito negli anni con le loro installazioni e progetti al successo di Palazzo Litta di raccontarci il loro punto di vista: Manuel Aires Mateus, Alberto Meda e Pezo von Ellrichshausen.

Back To Top