skip to Main Content

I NASTRI URBANI

Francesca Raccolti, Daniele Lotti

A Matter of Perception: Tradition&Technology – Palazzo Litta, Corso Magenta 24, Milano

In collaborazione con: Esthec, Renson

Il progetto “I nastri urbani” interpreta il tema della mostra “Tradition & Tecnology” inserendosi all’ interno di una corte storica con l’ utilizzo di un materiale innovativo e contemporaneo (Ditta Esthec) e di una struttura altamente tecnologica (Ditta Renson). Nasce dalla volontà dei designers di coniugare un contesto carico di tradizione con un allestimento a contrasto che mette in risalto le potenzialità dei prodotti di due ditte specializzate nell’ Outdoor. Una pedana sospesa, rivestita da una pavimentazione a doghe in materiale composito dalla quale fuoriescono dei nastri che diventano volume di appoggio, seduta e fioriera. In evidenza i nuovi colori e i nuovi formati di un materiale la cui caratteristica fondamentale è la durabilità. A protezione di questo angolo urbano una struttura dalle linee essenziali ma dai dettagli altamente tecnologici. I progettisti hanno voluto esplorare le potenzialità di Esthec Terrace, che attualmente trova largo impiego nelle pavimentazioni di terrazze e bordi piscina nel settore dell’ hospitality e delle residenze private dimostrando la flessibilità e l’apertura di tale materiale anche ad altri settori (quello urbano) e funzioni. Modellando la pavimentazione è stato creato un tappeto volante monomaterico capace di mantenere nel tempo invariate le sue caratteristiche. La pergola Renson è stata invece volutamente spogliata da ogni elemento di completamento e mostrata nella sua essenzialità nascondendo effetti luminosi, sonori e di protezione laterale perfettamente celati ma che possono comparire a richiesta creando un nuovo volume.

Back To Top